“Nulla è definitivamente acquisito, consolidato”.

 Questa è la frase di Nadia che mi viene più spesso in mente. Dopo uno dei pranzi a casa mia, sedute a tavola, parlavamo di come bisogna sempre "coltivare" quello che abbiamo, che si parli di affetti, lavoro o di cambiamenti nel nostro modo di guardare il mondo e noi stessi. Quando si lavora tanto … Continua a leggere “Nulla è definitivamente acquisito, consolidato”.

….quello che mi è rimasto dentro

Non conservo un ricordo specifico di Nadia o un aneddoto particolare da raccontare, quello che mi è rimasto dentro è il suo sorriso, un sorriso aperto, un po’ fanciullesco che era il suo biglietto da visita, era lì tutto il suo essere, tutta la persona concentrata dentro un sorriso, e quella delicatezza nel dirti anche … Continua a leggere ….quello che mi è rimasto dentro