Dedicato a Nadia

Dedicato a Nadia, un’amica di gioventù che ci ha lasciati… un’amica dei tempi “delle belle speranze” e della “leggerezza”; una donna che continuava a sperare pur vivendo questi tempi duri e pesanti; che continuava ad amare la vita e la montagna. E’ una poesia di Chandra Livia Candiani e ci sembra una visione molto significativa e profonda del nostro legame con coloro che sono morti:  ciascuno, credente o no, può sentire anche suo.

Loretta e Maurizio

La voce dei morti

è quell’aria

che intorno a loro

si fa pace, quelle pieghe

di ordinario silenzio

moltiplicato fino a zittirci,

in punta di silenzio

cammina chi resta e piega

vestiti e carte come

fossero sipari e sbircia

l’attimo abbagliante

la coda di scintille

che indossano i morti.

(Chandra Livia Candiani, da “Bevendo il the con i morti”)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...